Gossip Chic

Information

This article was written on 28 Nov 2018, and is filled under Eventi, Interviste.

Current post is tagged

,

ELISABETTA PELLINI DICE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

pellini

Ha interpretato i ruoli più disparati Elisabetta Pellini , la nota attrice lombarda passando da fiction come “Eva e le tre rose” a “Don Matteo” a pellicole d’autore con un unico obiettivo però  dare voce alle donne . Pochi giorni fa Elisabetta a Milano per presentare una serata contro la violenza sulle donne si è  confessata a  cuore aperto perché da anni si batte affinché tutte le donne possano vivere l’amore in modo costruttivo senza subire maltrattamenti. Reduce dal successo del complicato ruolo di una ninfomane nel film “Stato di ebrezza” diretto da Luca Biglione , l’attrice è pronta ora a tornare in Rai con un ruolo altrettanto toccante . Un periodo felice per Elisabetta che sta per festeggiare il suo primo anno da donna sposata anche se in passato aveva rilasciato delle dichiarazioni importanti  in fatto d’amore “L’amore – ci ha spiegato la Pellini – quello vero quando arriva,  non ti avvisa ma  arriva”. Infatti lo scorso anno nel cuore di Elisabetta è entrato  Luigi un esperto di comunicazione , una storia la loro tenuta segreta fino all’ultimo che ha  riportato il sorriso sul suo viso .

Poche sere fa a Milano hai presentato una serata contro la violenza sulle donne. Come mai una attrice , sposata e felice si batte in prima linea hai mai subito dei maltrattamenti?

Fisici , no ma psicologici si. La fine di un amore ad esempio ti porta ad una tortura mentale a volte perché è sempre un momento di violenza comunque . Durante questa serata che ho presentato a Palazzo Parigi a Milano, organizzata da  “Feminin Pluriel Italia “, una associazione internazionale creata in Francia nel 1992 da Beatrice Lanson Villat, si è cercato di risvegliare le coscienza verso l’universo femminile. Mi ha colpito molto la testimonianza diretta d una donna   bruciata viva dal marito ed era incinta e , nonostante tutto è riuscita a portare a termine la gravidanza . Credo che le donne siano davvero forti e speciali e vadano aiutate dalle donne.

Che cosa ti senti di dire ad una donna che sta subendo degli atti di violenza magari senza reagire…

Di aprirsi parlare subito con i familiari e poi se non trova un valido aiuto di rivolgersi alle forze dell’ordine,  alle associazioni , ma deve uscire allo scoperto.

Ti rivedremo in questi giorni in tv in Rai in un ruolo difficile sempre legato alla violenza sulle donne. Di che cosa si tratta?

Tornerò nell’ottavo episodio della fiction Rai “ L’Allieva”, sarò la moglie di un ricco imprenditore che spesso si ubriaca e le fa subire delle violenze, la picchia. Sono molto felice di aver preso nuovamente parte a questa produzione.

IMG_3311

È un periodo felice per te , sei sposata da quasi un anno .Bilancio della tua vita a due ?

Rispondo dicendo che quando c’è l’amore c’è tutto, sembra banale , ma è cosi !

Sto benissimo , tra poco a dicembre io e mio marito festeggeremo il nostro primo anno insieme , un anno che è volato .

Non pensate a mettere su famiglia?

Sinceramente per ora no devo elaborare un lutto. È  mancato dopo 23 anni di compagnia assoluta e dedizione il mio amato gatto “Pellicola” e per il momento sto bene cosi .

Sei un attrice a tutto tondo abituata a cambiare ruolo dalla signora super chic alla tossicodipendente. C’è un ruolo che ancora sogneresti di interpretare?

Beh , non saprei perché durante la mia carriera che ho iniziato da giovanissima ho davvero interpretato tanti ruoli , forse vorrei interpretare un personaggio comico in una commedia . Credo sia importante una cosa che qualunque cosa fai sia fatta bene.

Il personaggio più complesso che hai interpretato?

Sarà sicuramente il prossimo che ancora non c’è.

pellini 2

Sei diventata anche una autrice…

Si, ho scritto un film in sette episodi sulla mania di farsi i selfie. Sette episodi girati da registi differenti , attori differenti. Si parla sia del lato negativo di questa mania ,ma anche della sua positività.Ogni episodio è caratterizzato da un peccato capitale.

Recentemente sei stata al Festival del Cinema di Roma dove si è discusso anche della crisi del nostro cinema in Italia. Secondo i social network possono aver influito anche negativamente sul fatto che la gente non esce più di casa per andare a vedere un film?

No non credo,  i social network sono dei nuovi modi per comunicare al limite credo che ora ci siano più modi per vedere i film comodamente a casa questo si , ma  sono anche fiduciosa che il nostro cinema italiano piano piano si riprenderà.

In una una  società frenetica e spesso distratta la nostra, che  cosa che ti davvero fastidio?

L’ipocrisia, preferisco una cattiva verità piuttosto che la falsità.

 Grazia Pitorri

Be Sociable, Share!

I commenti sono chiusi.